Incubo di viaggio: i piccoli aerei possono essere vulnerabili all'hacking

Se hai paura di volare, queste nuove informazioni non miglioreranno. Il governo ha appena lanciato un avviso in merito al fatto che piccoli aerei potrebbero essere vulnerabili all'hacking.

Ci sono già stati episodi di hacker che hanno temporaneamente ottenuto il controllo di jet passeggeri di grandi dimensioni. Era solo una questione di tempo prima che i piccoli aerei diventassero bersaglio anche per i criminali informatici.

Continua a leggere per scoprire come è possibile hackerare piccoli aerei. Esamineremo anche le vulnerabilità informatiche dei getti di grandi dimensioni.



L'allerta DHS avverte di hacking su piccoli aerei

La Cybersecurity and Infrastructure Security Agency (CISA), che è supervisionata dal Department of Homeland Security (DHS), riferisce che i sistemi elettronici di piccoli aerei possono essere hackerati e alimentati con informazioni errate. Gli hack potrebbero portare il pilota a perdere il controllo dell'aereo.

A differenza di molti altri hack che possono essere condotti in remoto, i criminali informatici devono prima accedere fisicamente alla scheda di controllo dell'aereo. Una volta entrati, gli hacker possono collegare un dispositivo sulla Controller Area Network dell'aereo o sul bus CAN.

Un bus CAN consente ai microcontrollori e ai dispositivi di comunicare tra loro senza utilizzare un computer host. La CISA riferisce che una volta collegato il dispositivo, gli hacker possono iniziare a fornire agli strumenti del cockpit dati errati su altitudine, velocità dell'aria e persino compromettere la bussola.

La CISA raccomanda ai proprietari di limitare il più possibile l'accesso ai loro piccoli aeromobili. L'agenzia invita inoltre i produttori di aeromobili a rivedere l'implementazione delle reti CAN bus che possono bloccare i dispositivi di hacking.

Correlati: leggi questo prima della prossima volta che voli!

Gli hacker iniziarono ad attaccare per primi aerei di grandi dimensioni

Almeno dal 2015, le compagnie aeree che installano sistemi Wi-Fi per i clienti hanno iniziato ad aprire la possibilità che gli hacker attaccassero i jet passeggeri. Vedi, il Wi-Fi è sulla stessa rete del computer di volo.

Una volta che un hacker aggira il firewall tra il Wi-Fi e il computer di volo, può effettivamente prendere il controllo dell'aereo. Abbastanza sicuro, è successo.

Appena un mese dopo che queste paure iniziarono a emergere, un ricercatore della sicurezza disse all'FBI che aveva hackerato grandi getti passeggeri da 15 a 20 volte. Ha violato i sistemi di infotainment sugli aerei. In almeno un'occasione fu in grado di accedere al computer di volo e comandò a un motore di 'arrampicarsi'.

Nel 2017 come parte di un test, gli esperti DHS hanno deliberatamente violato un Boeing 757 in remoto in soli due giorni a insaputa dei piloti. Il team è stato in grado di accedere e ottenere il controllo dei sistemi dell'aereo utilizzando le comunicazioni a radiofrequenza.

L'anno scorso, documenti del DHS trapelati affermavano che l'agenzia temeva che fosse 'solo una questione di tempo' prima che un aereo commerciale fosse hackerato e causato un 'disastro catastrofico'. Ancora più spaventoso, i documenti mostravano anche come la maggior parte degli aerei in uso ancora oggi non hanno abbastanza protezioni da attacchi informatici.